Corso di Arredamento d'Interni - Interior Design Abitazioni

ORARIO SEGRETERIA: dal lunedì al giovedì ore 9.00-21.00, venerdì ore 9.00-14.00, sabato 9.00-17.00 // per informazioni-prenotazioni iscrizioni, appuntamenti, telefonare 0444 239481 

ATTENZIONE: iscrizioni aperte ai corsi di Vicenza e Bassano con inizio ottobre 

BASSANO DEL GRAPPA: 
corso
 SERALE 
con frequenza ogni mercoledì sera 20-23.

VICENZA: corso SERALE con frequenza ogni martedì sera 20-23.

VICENZA: corso WEEKEND con frequenza di un weekend al mese (sabato + domenica ore 9.30-18) per 14 mesi (vedi calendario).
 
                    

Non sai come diventare interior designer? Con il corso arredatore d'interni potrai diventare consulente e progettista nel campo dell'interior design e lavorare come professionista o per studi tecnici e mobilifici.

Corso Interior Design

ATTENZIONE: sono aperte le prenotazioni per assistere gratuitamente ad una lezione di arredamento e AutoCAD 2015. Prenotati al numero  0444/239481

 

La nostra ambizione è di trasformare un appassionato di arredamento in un professionista specializzato nel progettare gli spazi abitativi.Ci impegnamo a trasferire all'allievo tutte le competenze tecniche e creative necessarie per lavorare come professionista e fargli acquisire tutte le capacità che occorrono per svolgere il lavoro dell'Interior Designer, anche partendo da zero.
logo autocad Compresa nel prezzo c'è la licenza del software AutoCAD 2015, in versione educational, da installare sul proprio computer e che resterà tua per sempre. Il docente durante la prima lezione assiste nell'installazione e configurazione ideale del software AutoCAD. Durante le lezioni nell'aula di informatica ogni allievo ha a disposizione una stazione computer. L'allievo può comunque scegliere se lavorare con il computer della scuola o portare a scuola il proprio portatile e lavorare con questo.

Rivolto a
  • appassionati senza esperienza specifica che desiderano imparare la professione di arredatore per un eventuale cambio di lavoro;
  • diplomati e laureati che vogliono conseguire un diploma di specializzazione per un inserimento lavorativo veloce e qualificato
  • chi lavora già nel settore dell'arredamento e vuole aggiornarsi, specializzarsi e dare un valore aggiunto al proprio lavoro

Visite in azienda
Per approfondire i temi principali: crediamo che entrare in contatto con le aziende sia un’opportunità per conoscere le risposte aggiornate che mercato offre, alle sfide che emergono in fase di progettazione.
Diverse aziende partner di Istituti Vicenza Formazione mettono a disposizione i loro spazi per ospitare lezioni “sul campo”  relative a materiali, rivestimenti, nuove linee di design, nuove soluzioni progettuali ecc.

Visite in fiera
Visite alle principali fiere del settore, come Bologna e Milano, coordinate dal docente che segnala le aziende da visitare e mostra come cogliere gli elementi emergenti nel mercato concorrenziale.
Negli stand più significativi e interessanti il docente, o gli stessi rappresentanti delle ditte, illustrano caratteristiche e funzionalità di mobili, oggetti e materiali esposti.
Imparare a visitare le fiere di settore, scremando velocemente il “già visto” e il “troppo nuovo” per concentrarsi su ciò che può effettivamente essere utile ai propri clienti futuri, è un’abilità importante da acquisire per l’Interior Designer che voglia mantenersi aggiornato e competitivo.

Titolo rilasciato
Al termine del corso, è previsto un esame finale per il rilascio del diploma professionale di Interior Design Tale diploma di specializzazione non concorre a crediti universitari o a punteggi in concorsi pubblici.Per chi non è interessato o non è ammesso all’esame, c'è l’Attestato di Frequenza (con frequenza di almeno il 75% delle lezioni)

Sedi e frequenze
VICENZA
Corso serale:  I primi 4 mesi per le lazioni di AutoCAD (60 ore) si frequenta il lunedi sera 20-23 poi per10 mesi circa le lezioni di progettazione di arredo ogni martedì sera 20-23, (140 ore). Corso un weekend al mese: Si frequenta un sabato + una domenica al mese ore 9.30-13 e 14-18 per 13-14 mesi. 

BASSANO DEL GRAPPA 
Corso serale:
 Le lezioni di AutoCAD e di Arredamento vengono svolte a Bassano tutti i mercoledì ore 20-23,   

Insegnamento individuale
L'insegnamento individuale: un metodo collaudato di insegnamento, basato su esercitazioni pratiche, che permette all'insegnante di seguire ogni allievo della classe in maniera esclusiva e personalizzata.

Vuoi saperne di più? Compila il form qui sotto e chiedi di partecipare ad una lezione gratuita, senza impegno. Ti aspettiamo!

Arredamento e Progettazione d'Interni Abitativi e Residenziali
Questa parte del corso di Arredamento d'Interni, con specializzazione nella progettazione di interni residenziali, inizia con lezioni teoriche e pratiche supportate da esercitazioni da svolgersi in classe e a casa. La formazione è finalizzata a progettare un’abitazione nel suo insieme: dalla distribuzione degli spazi (cucina, bagno, soggiorno,ecc.), alla finalità degli arredi da inserire; dalla funzionalità delle attrezzature, alla cura delle finiture.
Durante lo studio dei singoli ambienti vengono valutati ed esaminati anche:
  • complementi d’arredo: caratteristiche di caminetti, controsoffitti, pedane;
  • materiali per pavimenti: ceramiche, cotto, legno, marmo, tessili e materiali sintetici;
  • finiture interne: rivestimenti, tinteggiature;
  • infissi: tipologie di porte e finestre;
  • luci: caratteristiche e tipologie di lampade per l’illuminazione artificiale.
Il tutto si concretizza in molte esercitazioni da svolgersi in classe e a casa, per progettare, con l’uso di AutoCAD, più soluzioni per ogni singolo ambiente residenziale. Nell’ultima parte del corso il docente assegna ad ogni allievo il progetto di arredo di una abitazione privata da realizzare rispettando specifiche esigenze del cliente.
Questo progetto è anche la tesi finale del corso, da presentare all’esame per il conseguimento del Diploma di Interior Design Abitazioni.
Programma di Arredamento e Progettazione d'Interni Abitativi e Residenziali
L’arredamento d'interni stanza per stanza: analisi dei singoli ambienti dell’abitazione
  • L’ingresso: funzione e ottimizzazione dello spazio con scelta dell’arredo fisso (armadi a muro) e mobile, caratteristiche della porta e portoncini d’entrata, illuminazione e finiture.
  • La cucina: analisi ed evoluzione storica, tipologie e aree di lavoro, ergonomia, caratteristiche degli elettrodomestici e spazi d’uso, caratteristiche dei materiali e illuminazione nei piani di lavoro, funzionalità delle zone lavoro e layout degli arredi e attrezzature, caratteristiche tra la cucina su misura e la produzione di serie, normative.
  • Il bagno: evoluzione storica, funzioni ed uso, normative e requisiti dimensionali, caratteristiche degli arredi ed attrezzature, spazi d’uso e aree di utilizzazione antistante i sanitari e gli arredi, caratteristiche degli impianti idrici ed elettrici, isolamenti acustici e idrici di pareti e pavimenti, ventilazione. 
  • La zona soggiorno pranzo: evoluzione storica, tipologie organizzative e caratteri distributivi dello spazio (area conversazione,soggiorno, ricreativa, pranzo ecc.) l’arredo fisso e mobile, complementi d’arredo (caminetto, tendaggi, ecc.), pavimenti, finiture, infissi, illuminazione.
  • La camera da letto: evoluzione storica, funzioni ed uso, tipologie organizzative (matrimoniale, singola o doppia per bambini, ragazzi, per ospiti ecc,) mobili e spazi d’uso, l’arredo fisso (cabine armadio) e mobile, scelta dei pavimenti, rivestimenti e insonorizzazione.
  • Lo studio: tipologie organizzative e layout funzionali integrati all’abitazione, postazioni di lavoro (a scomparsa o tradizionali), arredo fisso (librerie, armadi a muro ecc,) e mobile.
  • Lavanderia, stireria e ripostiglio: caratteri distributivi, mobili e attrezzature, arredo fisso, impianti idrici ed elettrici, illuminazione e ventilazione.
  • Balconi e terrazzi: funzioni ed uso, relazione con gli ambienti in comunicazione, l’arredo fisso e mobile.
  • Esercitazioni: il docente di arredamento distribuisce ad ogni allievo, alla fine di ogni lezione, la pianta dell’ambiente analizzato e studiato. L’allievo, come esercitazione per casa, progetta con AutoCAD due o più soluzioni di arredo in 3D con rendering per ogni tipologia di ambiente.

Progetto di arredamento d'interni
A 3 mesi circa dalla fine del corso di Interior Design viene assegnato ad ogni allievo il compito di elaborare un progetto di una abitazione da arredare.
Nell’aula-laboratorio l’allievo riproduce il lavoro che l’arredatore di norma svolge all’interno di uno studio di progettazione o in un negozio di mobili.Assieme alla pianta dell’abitazione vengono dati i profili del cliente e delle persone che andranno ad abitare l’appartamento. Viene allegato anche l’elenco delle caratteristiche delle stanze, dei mobili e delle esigenze espresse dal cliente.
Il progetto di arredo dell’appartamento deve quindi essere fatto su misura del committente.
L’allievo dovrà trovare le soluzioni più soddisfacenti per realizzare un ambiente armonioso e funzionale.
L’elaborato finale, composto da 10 o più tavole formato 50x70 cm  con  piante, prospetti, assonometrie e prospettive in 3D in scala 1/20 o 1/50 per ogni ambiente, vale come prova da presentare all’esame per il conseguimento del diploma.
In questi ultimi mesi l’allievo viene seguito da due insegnanti del corso di Arredamento d'Interni: docente di arredamento, docente di AutoCAD, spesso con la presenza di entrambi i docenti in classe.
Ogni docente segue l’allievo per le sue competenze e lo consiglia sulle soluzioni più pratiche.
Frequenza:
ogni martedì sera dalle 20 alle 23
Programma di Progettazione arredamento residenziale (140 ore)
Disegno e tecniche di rappresentazione grafica
  • Il disegno geometrico
  • Scale di riduzione
  • Il rilievo degli spazi interni e sistemi di quotatura
  • Sistemi convenzionali di rappresentazione delle piante, infissi, sezioni, scale, pareti divisorie, muri portanti, ecc.
  • Assonometrie e prospettive intuitive
  • Tecniche di coloritura di un progetto
  • Normative per l’edilizia residenziale
  • Esercitazioni di rappresentazioni di ambienti con piante, prospettive, prospetti, sezioni, ecc. 
  • Esercitazioni di lettura delle piante con percorsi, funzioni e caratteri distributivi degli spazi abitativi.

Metaprogetto e analisi dello spazio
  • Ambienti, funzioni e organizzazione dello spazio
  • L’orientamento
  • L’organizzazione interna e i caratteri distributivi dello spazio 
  • Spazio fisico e psicologico: caratteristiche e percezione
  • Piante degli ambienti con percorsi e coni visivi
  • Teoria del campo
  • Esempi corretti di organizzazione degli spazi distributivi e dei percorsi funzionali.
  • Esercitazioni con AutoCAD: riorganizzare ambienti, percorsi e funzioni degli spazi in ambienti da ristrutturare.

L’arredamento d'interni stanza per stanza: analisi dei singoli ambienti dell’abitazione
  • L’ingresso: funzione e ottimizzazione dello spazio con scelta dell’arredo fisso (armadi a muro) e mobile, caratteristiche della porta e portoncini d’entrata, illuminazione e finiture.
  • La cucina: analisi ed evoluzione storica, tipologie e aree di lavoro, ergonomia, caratteristiche degli elettrodomestici e spazi d’uso, caratteristiche dei materiali e illuminazione nei piani di lavoro, funzionalità delle zone lavoro e layout degli arredi e attrezzature, caratteristiche tra la cucina su misura e la produzione di serie, normative.
  • Il bagno: evoluzione storica, funzioni ed uso, normative e requisiti dimensionali, caratteristiche degli arredi ed attrezzature, spazi d’uso e aree di utilizzazione antistante i sanitari e gli arredi, caratteristiche degli impianti idrici ed elettrici, isolamenti acustici e idrici di pareti e pavimenti, ventilazione. 
  • La zona soggiorno pranzo: evoluzione storica, tipologie organizzative e caratteri distributivi dello spazio (area conversazione,soggiorno, ricreativa, pranzo ecc.) l’arredo fisso e mobile, complementi d’arredo (caminetto, tendaggi, ecc.), pavimenti, finiture, infissi, illuminazione.
  • La camera da letto: evoluzione storica, funzioni ed uso, tipologie organizzative (matrimoniale, singola o doppia per bambini, ragazzi, per ospiti ecc,) mobili e spazi d’uso, l’arredo fisso (cabine armadio) e mobile, scelta dei pavimenti, rivestimenti e insonorizzazione.
  • Lo studio: tipologie organizzative e layout funzionali integrati all’abitazione, postazioni di lavoro (a scomparsa o tradizionali), arredo fisso (librerie, armadi a muro ecc,) e mobile.
  • Lavanderia, stireria e ripostiglio: caratteri distributivi, mobili e attrezzature, arredo fisso, impianti idrici ed elettrici, illuminazione e ventilazione.
  • Balconi e terrazzi: funzioni ed uso, relazione con gli ambienti in comunicazione, l’arredo fisso e mobile.
  • Esercitazioni: il docente di arredamento distribuisce ad ogni allievo, alla fine di ogni lezione, la pianta dell’ambiente analizzato e studiato. L’allievo, come esercitazione per casa, progetta con AutoCAD due o più soluzioni di arredo in 3D con rendering per ogni tipologia di ambiente.
Progettazione e disegno con AutoCAD
AutoCAD 2015 2D e 3D è un CAD per il disegno e la progettazione bidimensionale e tridimensionale. Grazie all'introduzione recente di strumenti digitali particolarmente pratici si possono realizzare elementi edili e architettonici, singoli elementi di arredo e spazi abitativi.
ll percorso di formazione mira a trasmettere tutte le potenzialità nei comandi di costruzione, modifica e visualizzazione dei solidi, con esercizi specifici sulla progettazione di edifici, arredamenti e mobili tridimensionali.
La realizzazione di viste in pianta, prospettiche e assonometriche e delle prospettive sia interne per l'arredamento che esterne all'edificio per l'edilizia porteranno il professionista a gestire con estrema facilità il disegno. Da un unico disegno virtuale si ottengono layout di stampa con vari rapporti di scala, con diverse viste e dettagli tecnici, architettonici e tecnici trasferiti su carta formato A0 attraverso la stampa con plotter.
Il progetto finito si elabora con il rendering per realizzare immagini di ambienti arredati con i mobili ad alta qualità con effetti foto-realistici.
Il progetto finito si elabora con il rendering per realizzare immagini di ambienti arredati con i mobili ad alta qualità con effetti foto-realistici.
Programma di Progettazione e disegno con AutoCAD
AutoCAD 2D
  • Interfaccia utente: per dialogare con il Cad e personalizzare le impostazioni secondo le esigenze dell'operatore. 
  • Tasti funzione puntamento polare, snap ad oggetto e puntamento snap ad oggetto: aiuto indispensabile per disegnare in totale libertà e completezza poiché consentono di rilevare nello spazio i punti di riferimento dei vari oggetti con precisione in modo facile e rapido. 
  • Sistemi di selezione degli oggetti e modifica veloce e semplificata attraverso i grip. 
  • Attivazione dei comandi: per avere a disposizione tutti gli strumenti strettamente necessari per lavorare secondo l'iter progettuale nelle varie fasi del progetto. 
  • Comandi disegna: per disegnare entità grafiche (linee, cerchi, archi) che andranno a comporre il disegno e i vari oggetti d'arredo. 
  • Comandi modifica: permettono la modifica delle varie entità del disegno secondo le necessità intrinseche nello sviluppo del progetto. 
  • Comandi di visualizzazione: per poter muovere e muoversi all'interno del disegno visualizzando particolari e gestire modelli di grandi dimensioni. 
  • Layer: consentono la sovrapposizione di vari lucidi per la selezione rapida e la visualizzazione differenziata secondo la natura dell' entità (muri, finestre, mobili, tratteggi) 
  • Blocchi: per consentire l'inserimento di mobili precedentemente disegnati o forniti dalle ditte costruttrici. 
  • Stampa: fondamentale risulta l'applicazione della scala e la gestione dei layer nello spazio carta per ottenere da un unico modello una serie di elaborati. 
  • Xrif: per consentire l'inserimento di più informazioni grafiche presenti in vari file al fine di rendere l'organizzazione del lavoro più fluida e razionale.
  • Quote: personalizzazione degli stili e applicazione dei comandi. 
  • Gestione immagini: inserimento e gestione delle immagini per completare le tavole progettuali e per realizzare copie digitali di elementi d'arredo presenti nel mercato.
  • Design Center: funzione semplice per potenziare le fasi di ricerca e trasferimento dei blocchi e stili delle varie entità tra i vari disegni di AutoCad.

AutoCAD 3D 

  • UCS: il sistema di disegno 3d e consente di realizzare mobili e ambienti tridimensionali. 
  • Stili di visualizzazione: permette di vedere l' oggetto disegnato in varie maniere. 
  • Solidi: comandi di costruzione degli oggetti edili e d' arredo. 
  • Modifica solidi: consente di manipolare i vari oggetti secondo le più svariate forme per soddisfare le nuove proposte di arredamento presente nel mercato.
  • Orbita: per ruotare l' intero disegno e vederlo in assonometria o prospettiva. 
  • Viste: per memorizzare e richiamare velocemente le viste impostate e precedentemente memorizzate. 
  • Superfici: costruzione, utilizzo e modifica utili per realizzare quadri o tendaggi
  • Operazioni 3D: consente di specchiare, allineare, ruotare ed eseguire serie su vari livelli. 
  • Materiali: personalizzazione attraverso immagini digitali e applicazione all'arredo del progetto o da oggetto o da layer

Rendering:
 
  • Rendering: impostazione corretta delle luci e delle viste per l'esecuzione e la realizzazione di immagini d'ambiente (mobili e ambienti arredati) ad alta qualità con effetti foto realistici
Costo del corso:
3.400,00 € + IVA
Pagamenti:
  1. Saldo inizio corso: tramite assegno o bonifico entro 30 giorni dalla data d'iscrizione sconto 5% (sconto cumulativo) 
  2. Rateale: acconto all'iscrizione + 12 rate mensili (senza interessi e spese). Nella retta è compresa la licenza del programma di AutoCAD e tutti i materiali didattici.
Sede:
Allegati:
Richiesta d'informazioni
Condividi e informa tutti

Iscrizione alla newsletter